parallax background

Maritozzo con gocce di cioccolato di Luca Montersino

Maritozzo con gocce di cioccolato di Luca Montersino


Il maritozzo merita un encomio speciale e guai a gustarlli senza la classica panna che sporca anche la punta del naso!

La dieta fingiamo di non sapere cosa sia e godiamoci il momento con questo maritozzo con gocce di cioccolato del maestro Montersico dal libro "Profumo di lievito e farina " dove scopro dolci uno più godurioso dell'altro e comincio così la mia avventura e le mie scoperte condividendo con voi ...

Quasi tutte le ricette di lievitati presenti nel libro sono preparte con licoli e lievito di birra dove il licoli però ha solo una funzione gustativa, ma alla lievitazione ci pensa il lievito di birra.

Sofficissimi, leggerissimi , sono veramnte da provare e qui sono andati a ruba

La prerogativa è la leggerezza che mi ha lasciata incantata e solo dopo aver provato ed apprezzato a tutto tondo pubblico sul mio ricettario dove amo inserire solo ricette che trovo perfette e del resto se è una ricetta del maestro come mettere in dubbio?

Un grande classico della tradizione romana , ma conosciuti ed apprezzati ovunque a qualunque latitudine.

Ho assaggiato il maritozzo del più famoso "maritozzaro" di Roma a Porta Portese , ma sarà l'aspettativa , sarà che preparo talmente tanto a casa , che per stupirmi ci vogliono veramnte effetti speciali che in realtà non ho trovato in questo maritozzo romano de roma e preferisco di gran lunga questo con gocce di cioccolato del maestro Montersino .

Un Invito alla prova quindi e se amate i lievitati ricordate di visitare la sezione a loro dedicata e ricordate di taggarmi sui social alla preparazione di una mia ricetta !

Buona lettura e buona visione .



Ingredienti

  • Ingredienti
  • 500 g di farina w 300
  • 150 g di licoli rinfrescato e maturo
  • 60 g di latte intero
  • 15 g di lievito di birra fresco
  • 150 g di uova intere
  • 90 g di zucchero
  • 15 g di miele
  • 10 g di rum bianco
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 125 g di burro bavarese
  • 8 g di sale
  • 200 g di gocce di cioccolata surgelate
  • Panna per farcitura
  • 350 g di panna fresca per dolci
  • 70 g di zucchero a velo

Preparazione

Preparazione maritozzi del maestro Montersino

  1. Il procedimento è molto semplice, preferibile l'uso del gancio in quanto l'impasto è molto sostenuto
    . Da ricetta è previsto l'uso del licoli e del lievito compresso, ma io non avendo alcuna fretta ho proceduto solo con licoli rinfrescato e maturo senza variarne la quantità.
  2. Inserire in planetaria la farina con il latte freddo dove avremo sciolto il lievito di birra ed il licoli
    Unire le uova leggermente battute, lo zucchero, il miele, la vaniglia impastare fino ad ottenere un impasto abbastanza liscio ed incordato.
  3. inserire il burro a pezzetti man mano che viene assorbito ed il sale, impastare fino ad ottenere un impasto perfettamente incordato e morbido.
  4. A fine impasto la temperatura non deve superare i 26° suggerisce il maestro, ma con l'uso di una farina forte è praticamente impossibile non incordare o riscaldare l'impasto.
    Unire le gocce di cioccolato, ancora meglio i quadretti di cioccolato che sono più spessi e grossi, e far lievitare al raddoppio./li>
  5. Con solo lievito di birra
  6. Se usate lievito di birra a lievitazione avvenuta spezzare la lievitazione e porre in frigo per tre ore, poi riprendere l'impasto e formare i maritozzi da circa 80 g .
    Porzionare l'impasto formare delle palline dando poi una forma leggermente oblunga e far lievitare a 28° con 80% di umidità.
    Potrete inserire in teglia una tazzina da caffè con acqua calrda e sigillare la teglia con pellicola in forno spento lasciando fino al raddoppio.
    Spennellare con latte ed infornare a 180° statico per poco più di 10 minuti facendo attenzione a non farli scurire per non pregiudicare la morbidezza,
    La pellicina ambrata deve essere morbida e leggera.
  7. Con solo licoli
  8. Se si usa o solo licoli dopo circa quattro ore a 28° dell'impasto in massa porzionare formando tante palline da 80 g circa rendendole poi ovali e disporre in teglia con una tazzina di acqua calda e sigillare con pellicola aspettare il raddoppio, ci vorranno circa 4 ore.
    Spennellare con latte ed infornare a 180° statico per poco più di 10 minuti facendo attenzione a non farli scurire per non pregiudicare la morbidezza,
    La pellicina ambrata deve essere morbida e leggera.
  9. Finitura
  10. Montare la panna con lo zucchero, praticare un incisione obliqua in modo da avete un triangoloe farcire con panna.
    Farcire al momento e solo quelli che verranno consumati perchè la panna deve essere conservata in frigo ed in frigo il maritozzo indurisce.
  11. maritozzi-lievitati- marizozzi-montersino-maritozzi-montersino-maritozzo-montersino-aperto- v

Ecco il risultato