parallax background

Biscotti con frolla ovis mollis del maestro Massari


La delicatezza e la scioglievolezza di questi biscotti è qualcosa di incredibile, non per nulla parliamo di una ricetta del re della pasticceria italiana, il grande Iginio Massari, io mi limito a replicare di cotanta bravura solo le ricette più semplici e fattibili per tutti e gioco facile e poi perchè mi piace condividere ricette che possono prepare proprio tutti e nonostante le mie buone intenzioni in molti mi dicono che non consultano il mio blog perchè posto ricette complicate o uso termini troppo difficili ...io rimango perplessa di fronte a queste affemazioni non lo nego!

Nel web c'è spazio per tutti ed ognuno ha un suo genere ed una sua esperienza questa è la mia fatta di ricette che sono sempre da prepare e mai da assemblare.

Io in cucina mi diverto, ogni cosa anche la più semplice è una piccola sfida, una piccola vittoria e non provo alcuna soddisfazione ne gratificazione nell'assemblare pasta sfoglia e barrette di cioccolata, pavesini e nutella, biscotti e creme spalmabili, minestroni surgelati e maionese pronta ,tutte cose che possono piacere ,ma non riscontranno il mio gusto e non mi soddisfano nell'esecuzione che mi deve un pò intrigare e divertire per cui se sono "complicata" per me è un vanto perchè amo unire farine, burro, uova, latte, aspettare con pazienza la lievitazione e cuocere dolci fatti con le mie mani e la mia piccola esperienza.

Detto ciò e sono ucita un pò fuori tema, amo provare mille ricette di biscotti perchè per quanto simili hanno sempre delle loro peculiarità e così dopo tante frolle ovis mollisi ho scelto questa come quella peerfetta e la presento a voi perchè la custodiate tra le ricette perfette, non perchè la propongo io, ma perchè è la frolla perfettamente bilanciata per ottenere incredibile scioglievolezza e bontà da un grande maestro.La formatura non è la classica per questi biscotti preparati con uno stampino ad espulsione e sembrano invece i famosi biscotti svedesi Danish butter cookies , perchè mi piace variare ed assecondare la fantasia del momento.Per usare questo stampino la frolla deve essere ben fredda , quasi congelata in modo che la rigidità agevoli l'espulsione, così come tutti i rimasugli che si reimapstano dopo essere stesi vanno in congelatore .

Nel blog un'intera sezione dedicata ai biscotti da visitare e da provare.

Non scordate di taggarmi sui social, se vi fa piacere, alla preparazione delle mie ricette !biscotti-ovis-mollis-biscotti-ovis-mollis-Biscotti-ovis-mollis-



Ingredienti

  • Frolla ovis mollis
  • 100 g di tuorli sodi (circa 6)
  • 100 g di zucchero a velo
  • 200 g di farina w 170 o 00
  • 100 g di fecola
  • 200 g di burro bavarese
  • 1 pizzico di sale
  • semi di una bacca di vaniglia
  • q.b. di zucchero semolato per la finitura

Preparazione

Preparazione frolla ovis mollis in planetaria

  1. Setacciare i tuorli sodi con lo schiacciapatate in planetaria, unire il burro plastico e lo zucchero a velo ,montare velocemente ed unire i semini raschiati dal baccello di vaniglia,le farine ed il sale lavorando il minimo indispensabile.
  2. Preparazione frolla ovis mollis con bimby
  3. Setacciare i tuorli nello schiaccia patate nel boccale freddo di frigo ,unire il burro plastico , lo zucchero a velo lavorare 30 sec.con le lame vel 4 unire i semini raschiati dal baccello di vaniglia,le farine ed il sale lavorando il minimo indispensabile circa 40 secondi vel 4
  4. Formare un panetto ,sigillare ,lasciare in frigo minimo 2 ore meglio ancora una notte.

    Far acclimatare circa 30 minuti e stendere tra due fogli di carta forno spolverati di farina, porre in frigo per qualche minuto e coppare con i taglia biscotti dando le forme che più si desiderano.
    Non buttare mai gli avanzi ed i rimasugli che andranno reimpastati per poi essere posti in frigorifero prima di essere stesi e formati .
  5. Prima di cuocere è indispensabile unìaltra sosta in frigorifero , poi cuocere i biscotti a 180° forno statico per dieci /dodici minuti, andranno sfornati molto chiari per non pregiudicare la friabilità e la delicatezza del gusto.

Ecco il risultato