parallax background

Focaccia ad alta idratazione in giornata

Focaccia ad alta idratazione in giornata


A chi piace la focaccia?? a noi tanto anche se in questo periodo ne ho preparate meno e soprattutto ho riproposto a casa le solite, oggi invece mi sono voluta spingere un poco più in là con l’idratazione per una focaccia leggerissima e molto alveolata, che sia poi cicciona è una questione di diametro delle teglie.

In realtà la teglia ideale per un’unica focaccia di questo peso è di 60 x 60 o poco meno , ma su richiesta di mio figlio il paninaro, per cui tutto ciò che metto in tavola a pranzo e cena finisce nel panino la focaccia non doveva essere sottile che tagliando si buca , ma alta e soffice così ho diviso l’impasto e preparato 2 focacce ciccione anche se relativamente! Sono alte , ma vuole dentro con tanti buconi che la rendono leggerissima , quasi eterea e con un fondo chiaro e croccante perchè il fondo della teglia è unto per cui il gusto raddoppia!

Focaccia, golosa leggera e da preparare in giornata requisito non trascurabile perchè se arriva il desiderio di focaccia poi è dura dover aspettare l’indomani per sfornare, poi possibile anche cambiare programma, un invito improvviso, un cambio di menù ed allora se abbiamo voglia di focaccia prepariamola e mangiamola subito e non per questo sarà meno buona, leggera o digeribile.

Poco lievito, ma quel tanto che basta per sfornare a pranzo o a cena poi l’uso di farine forti per l’alta idratazione e la focaccia in qualche ora è pronta.

Io sono sicura che vi piacciono queste ricette semplici e soprattutto veloci, così come piacciono a me e se la provate ricordate di taggarmi sui social.

Vi ricordo inoltre che sul mio blog trovate unampia sezione dedicata a pizze e focacce , che sono la mia passione, se incontrate foto non bellissime non è detto che la focaccia non sia buonissima, era solo un altro modo di fotografare, ma l’assoluta verità è, che oltre le foto c’è di più e c’è la garanzia, che vi do io, di ricette perfette!



Ingredienti

  • 350 g di farina 00 w 350
  • 150 g di semola
  • 400 g di acqua fredda
  • 5 g di lievito di birra
  • 12 g di sale
  • 20 g di olio EVO
  • Emulsione
  • 25 g di acqua
  • 25 g di olio
  • 8 g di sale

Preparazione

QUI VA IL NOME DEL PRIMO PREPARATO (ES: Preparazione farcia)

  1. Per questa focaccia è indispensabile usare una farina forte perchè ad alta idratazione e questo tipo di farine facilitano e perchè mancando l'autolisi che agevola il processo dell'incordatura non possiamo abbassare il valore proteico. Inserire le farine nella ciotola della planetaria montando la foglia e cominciare ad inserire l'acqua fredda di frigorifero ed il lievito. Useremo l'acqua di frigo perchè l'impasto per incordare impiegherà circa 15 minuti ed in modo tale evitiamo che riscaldi pregiudicando l'incordatura.
  2. Aggiungere il sale e sempre a filo la restante acqua con una velocità sostenuta, dopo aver inserito tutta l'acqua aumentare la velocità fino ad incordare. Solo quando l'impasto sarà incordato aggiungere a filo l'olio con la foglia in movimento aumentando parecchio alla fine dell'inserimento.
  3. Ungere il piano di lavoro e dare qualche piega S & F poi poggiare in un contenitore e portare al raddoppio.Ci impiegherà non meno di 4 ore e mezzo a 26 °, considerate che partiamo con acqua fredda.
  4. Al raddoppio, far scendere l'impasto sul piano , fare due pieghe successive e coprire a campana per circa trenta minuti. /li>
  5. Ungere una teglia da 60 x 60 e portare al centro l'impasto ed allargare da sortto senza tendere eccessivamente per non bucare, l'impasto non si allargherà subito fino a raggiungere i bordi, ma dopo la prima volta far rilassare l'impasto per 10 minuti ed allargare di nuovo e poi ancora 10 minuti ed allargare ancora e raggiungerà morbidamente i bordi della teglia.
  6. ù
  7. QUI CI VA IL SECONDO STEP

Ecco il risultato