Pain au chocolat la colazione perfetta - Ricetta Dolce - Il ricettario di Antonella Audino

Pain au chocolat la colazione perfetta


Se devo peccare deve essere una buona causa e se questi pain au chocolat non lo sono ditemi voi quale potrebbe essere!



Ormai è arrivato il caldo ed è meglio mettere da parte queste ricette dove si sfoglia ed invece proprio in questo periodo sono andata in fissa...sapete quando ci sono dei conti in sospeso e poi arriva il momento di regolare e di averla anche vinta?



Questo è il momento e che sia maggio, oggi Giugno non desisto, ho deciso di affinare la tecnica e far si che la riuscita non sia casuale , desidero vedere volta per volta un bel risultato e credo di essere sulla strada giusta.

Ancora ho tanto da imparare e creare un mio bagaglio di esperienza e non preso in prestito.

Solito pastello , quello degli ultimi croissant, solita sfogliatura con pieghe a quattro e poi diversa formatura per farne dei meravigliosi e fragranti panini al cioccolato golosi e che sfogliano che è una meraviglia seminando sfogliette sul tavolo ed addosso e per me è felicità aprire un pain au chocolat dietro l'altro ed ammirare la loro sfogliatura .

Se siete impavidi come me potreste anche provare, del resto è un insolito giugno molto piovoso e nuvoloso e le temperatura benchè decisamente primaverili non scoraggiano del tutto e quindi parola d'ordine per i prossimi giorni "pain au chocoalt"! Vi invito a visitare la sezione dedicata ai croissant e cornetti, veramente tanta roba!!

Qui un piccolo VIDEO SULLA FORMATURA


Ingredienti

  • 500 g di farina w 330
  • 250 g di acqua
  • 50 g di burro
  • 20 g di lievito di birra fresco
  • 10 g di sale
  • 50 g di latte
  • 60/80 g di zucchero
  • q.b. di vaniglia
  • tuorlo e latte per lucidare
  • Sfogliatura
  • 250 g di burro
  • 20 bastoncini di cioccolato

I miei croissant italo francesi con ricetta Massari

Pastello

  1. In serata sciogliere il lievito nell'acqua in planeraria con la foglia, aggiungere la farina ed impastare con la spirale senza eccedere nell'incordatura
  2. Aggiungere il burro a pezzetti facendo incordare ad ogni inserimento poi aggiungere lo zucchero, il latte a filo , in ultimo il sale e gli aromi senza incordare tenacemente, il pastello deve essere cedevole.
  3. Rccogliere l'impasto, arrotondare e poggiare in un contenitore, attendere trenta minuti circa e poi conservare in frigo a 4° per la notte, l'impasto deve maturare per dodici ore.
  4. La sera appiattire il burro bavarese in un foglio di carta forno dove avremo segnato le misura in modo che il rettangolo di burro per l'incasso sia di cm 22 x 25 e conservare in frigo
  5. L'indomani l'impasto sarà raddoppiato, se così non fosse attendere il raddoppio e stendere un rettangolo da cm 50 per 23 ad uno spessore di 8 mm max 1cm
  6. Prelevare il pacchetto di burro che al momento dell'incasso dovrà avere una temperatura di 12° in modo che non sia troppo duro e non si spezzi

    Poggiare il burro al centro del rettangolo e chiudere i lembi pizzicando e pigiando i bordi leggermente, cominciare a stendere dapprima picchiettando con il mattarello poi stendere senza rompere l'impasto per evitare la fuoriuscita del burro
  7. Chiudere il rettangolo facendo una piega che porta un lato su un quarto e l'altro lato che chiude , poi ripiegare un lato sull'altro, coprire con pellicola, poggiare su un vassoio con l'apertura a destra e conservare in frigorifero trenta minuti
  8. Riprendere il pastello poggiare in verticale davanti a noi con la chiusura a destra e stendere a formare un rettangolo questa volta più lungo e sottile, fare un'altre piega a quattro , coprire e conservare in frigo per trenta minuti
  9. Riprendere l'impasto cominciare a stendere con il pastello sempre in verticale e con l'apertura a destra , volendo si può incidere ai lati per allentare la tensione dell'impasto durante la stesura.

    Stendere a 5 mm poi tagliare dei rettangoli da 6 cm x 13 .

    Poggiare un bastoncino sulla base poi arrotolare e poggiare un altro bastonicino poi arrotolare per la lunhghezza, poggiare in teglia e dopo averli poggiati tutti distanziando uno dall'altro coprire con pellicola e far lievitare al raddoppio e poù.

    Spennellare con tuorlo e latte pari peso e cuocere 15 minuti a 180° statico ed altri 15 minuti 200° ventilato.

Ecco il risultato