parallax background

Zuppa di cipolle gratinata, ricetta francese

Zuppa di cipolle gratinata , ricetta francese


Anche qui in Sicilia fa freddo, non sarà il freddo del nord, ma non essendo abituati a 10 ° battiamo i denti , la mia casa è ben riscaldata e confortevole, ma ciò non toglie che essendo Gennaio con 10° il mio è un freddo che viene da dentro ed ho bisogno di pigiamone, calzettoni, tisane e minestre calde la sera, ma calde calde…ma calda quanto la zuppa di cipolle non ne esistono , quasi una colata lavica.

Buona da morire, per precauzione le mie cipolle rimangono in ammollo per un pò di tempo con risciacqui continui in modo da alleggerire l’eventuali controindicazioni e poi procedo alla cottura, non senza aver speso tante lacrime per quanto cerchi di attenuare con occhialoni, cappa accesa e l’uso di un cutter con lama sottile che contiene le cipolle affettate, credetemi un grande aiuto , non so se mangerei zuppa di cipolle altrimenti!

Veniamo a noi, semplicissima da preparare, economicissima , questa zuppa di leggendaria tradizione francese ha varcato i confini conquistato proprio tutti ed anche io di tanto in tanto la propongo in famiglia o in qualche cena tra amici ed è sempre un successo e crea un’atmosfera intima, conviviale, di caldo piacere e spero di poter presto allungare la mia tavola per accogliere di nuovo amici e parenti.

Mettiamoci comodi a tavola…ops io a tavola, voi leggete la ricetta, anche per bimby, e spero che vi piaccia quanto piace a me!



Ingredienti

  • 1 Kg di cipolle dorate o bianche
  • 600 g di brodo vegetale o dado
  • 80 g di burro
  • 60 g di farina 00
  • 150 g di leerdammer
  • 8 fette di pane casereccio tostato
  • q.b. di sale

    Preparazione

    Zuppa di cipolle gratinata , ricetta francese

    1. Pelare ed affettare le cipolle , ae avete il cutter con le lame adatte, sicuramente sarà tutto più semplice.
    2. lasciare le cipolle in ammollo per un' ora ed anche più in acqua fredda cambiando spesso l'acqua, questo fa si che diventino più digeribili.
    3. In un capiente tegame facciamo tostare burro e farina aggingendo un goccio di brodo, inserire tutte le cipolle rigirando per bene ed aggiungere 50 g di brandy alzando per qualche attimo la fiamma facendo sfumare.
    4. Aggiungere 3/4 del brodo ed aggiungerne ogni qualvolta scende sotto il livello delle cipolle.
    5. La quantità di brodo è un tantino indicativa...c'è chi preferisce la zuppa più brodosa chi con maggiore consistenza e cremosità ...io preferisco quest'ultima . Se piace brodosa quando vedremo le cipolle ben cotte e saporite all'assaggio spegnere e così è proprio come la servono in madre patria
    6. Se piace invece con una consistenza più cremosa prelevarne una tazza ed immergete in minipimer e reinserire in pentola continuando la cottura in modo che il brodo si consumi un altro poco.
    7. e avete delle scodelle da forno sarà bello servire la zuppa con il pane abbrustolito nel fondo, zuppa e tanto emmental grattugiato sopra facendo gratinare prima di servire.

      La zuppa va gustata bollente, ma attenti alla lingua, fa brutti scherzi questa soup!

    Ecco il risultato