parallax background

Limoncini, dolci fritti marchigiani

Limoncini, dolci fritti marchigiani


Cosa frigge in pentola?

Comincia il periodo più goloso e peccaminoso dell’anno in cui, dopo le diete post natalizie, viene sdoganato il fritto in un trionfo incredibile di sapori.

Tanti i dolci regionali che travalicano i confini per farsi amare ed apprezzare ovunque , tanti identici nella ricetta e nella consistenza assumono nomi diversi a seconda dei luoghi dando vita ad incredibili diatribe sull’origine e l’appartenenza.

Oggi andremo alla scoperta dei limoncini , famosissimi dolci tipici marchigiani, amati ed apprezzati ovunque, ma se per caso ancora non li conosceste questo è il momento giusto per farlo e per prepararli insieme.

Un impasto morbido e soffice che viene steso ed arrotolato per formare delle girelle che tra le pieghe nascondono zucchero semolato e profumatissime zeste di agrumi .

Arancia, limone, mandarino regalano a questo dolce fritto, come vuole la tradizione di carnevale, delle note agrumate fresche ed irresistibili dal profumo e sapore unico, la raccomandazione però è di usare assolutamente agrumi con buccia edibile, inoltre il profumo della vaniglia .

Come tutti i lievitati questa preparazione anche se molto semplice richiede qualche ora di attesa per i tempi tecnici , ma credetemi ne vale davvero la pena e sarete ricompensati da dolci deliziosi e leggeri.



Ingredienti Limoncini , dolci fritti marchigiani

  • 600 g di farina 0
  • 250 g di latte
  • 2 di uova intere
  • 60 g di zucchero
  • 50 g di burro
  • 5 g di sale
  • 1 cucchiaio di limoncello
  • 1 bustina di lievito Mastro Fornaio Pan degli Angeli
  • 1 bustina di vaniglia Pan degli Angeli
  • Farcia
  • 1 di limone
  • 1 di arancia
  • 1 di mandarino
  • 50 g di zucchero semolato

Preparazione con planetaria

Limoncini , dolci fritti marchigiani

  1. Scioglier il lievito nel latte.In una ciotola inserire la farina e lo zucchero e versare pian piano i liquidi girando con un cucchiaio per far assorbire, aggiungere le uova leggermente battute e ribaltare l'impasto su spianatoia lavorando energicamente.
  2. Con l'impasto in parte formato, aggiungere il sale ed il burro a pezzetti , la vaniglia, un cucchiaio di limoncello ed impastare fino ad ottenere un panetto liscio e morbido.
  3. Poggiare in una ciotola, coprire con pellicola e far lievitare a 26° fino al raddoppio, ci vorranno circa due ore .
  4. Sezionare in tre parti uguali l'impasto, stendere con il matterello a formare un rettangolo, grattugiare limone, arancia e mandarino o per lo meno l'agrume che poi piace , cospargere con zucchero semolato ed arrotolare stretto.
  5. Tagliare delle rondelle da due cm , disporre su carta forno in modo che non attacchi e dopo aver coperto fare lievitare sempre a 26 ° per circa 40 minuti.
  6. Friggere in olio bollente a 170° .Per una frittura perfetta ritagliare la carta forno sotto le girelle e poggiare in olio bollente , la carta si staccherà immediatamente e potrete toglierla, senza aver deformato la girella. Usare un tegame alto in modo da poter rigirare agevolmente il fritto e cambiare spesso l'olio mantenendo costante la temperatura.
  7. Preparazione con bimby

  8. Inserire nel boccale il latte, con lo zucchero, il lievito 30 sec. vel 3. Aggiungere la farina vel spiga , dopo qualche giro aggiungere prima un uovo, poi l'altro. Cominciare l'impasto a vel 6 aggiungendo il sale e ad impasto incordato inserire a fiocchetti il burro ed in ultimo il limoncello e la vaniglia per 6 minuti in tutto con lame.Raccogliere l'impasto, rifinire e procedere come sopra.

Ecco il risultato