parallax background

Frittelle del luna park


Il profumo che pervade ogni angolo del luna park, un nugolo di pesone in fila scomposta , l'atmosfera carica di adrenalina per le novità e la gioia, un mondo incantato a disposizione, la gambe che fremono per la voglia di andare ovunque e fare presto, l'ansia di non voler perdere nulla, ma quella sosta era parte integrante dei giochi e del divertimento, aspettare le frittelle immerse nell'olio che si doravano sotto i nostri occhi e passavano di mano in mano fino ad arrivare a noi calde, untuose , piene di zucchero...le frittelle del luna park erano una sosta imperdibile ed immancabile.

Lo stesso sapore non lo ritroverò mai perchè in qul morso c'era il senso di spensieratezza, di gioco, di felicità nell'incrociare lo sguardo di mio padre, certi sapori sono legati ai momenti ed all'età, in età adulta abbiamo da criticare l'olio consunto dalle troppe fritture, l'impasto sciapo, il prezzo troppo caro o troppo basso, e non troveremo mai più quel sapore e quella golosità, beatà gioventù.

Un impasto banale, senza particolari requisiti, che però ha il suo perchè nella sua croccantezza e scioglievolezza con quello zucchero che cade e si sparge ovunque e così con un pò di impasto per pane ben idratato ho preparato queste frittelle per la gioia di tutti, cosa c'è di più semplice e trasversale di queste frittellle?

Dal nonnno al nipotino tutti vogliono assaggiare e se volete assaggiare ancha a casa vostra con poco impeno e tanta golosità vi lascio la ricetta.



Ingredienti per frittelle del luna parck

  • 250 g farina 00
  • 250 g di farina manitoba
  • 300 g di acqua
  • 12 g lievito di birra fresco
  • 1 cucchiaino di miele
  • 8 g di sale
  • 30 g di burro morbido

    Preparazione

    Impasto frittelle

    1. Inserire in planetaria la farina poi l'acqua con il livito e miele ed impastare fino ad incordatura, poi aggiungere lo strutto ed il sale ed incordare .
    2. Poggiare in diotola e far raddoppiare, poi ribaltare l'impasto sul piano di lavoro e sezionare in pezzi da 90°, arrotondare e far lievitare per circa un'ora.
    3. Stendere la pallina che cede facilmente e friggere in olio obllente a 180 ° far asciugare dall'eccesso di olio su carta assorbente poi passare ancora calde nello szucchero

    Ecco il risultato