parallax background

Castagnole fritte alla ricotta e limoncello

Castagnole fritte alla ricotta e limoncello


Non credo d'aver mai assaggiato castagnole più soffici, accattivanti e golose di queste che oltre alla loro scioglievolezza hanno un meraviglioso aroma di limoncello che le rende uniche e speciali.

Le castagnole sono un grande classico del carnevale e ci sono centinaia di ricette più o meno simili , ma queste in particolare le trovo speciali ed irresistibili.

Indubbiamente tutto ciò che è fritto è buono, ma queste lo sono di più e davvero!

Una ricetta scoperta nei gruppi di cucina che bazzico su facebook che sono sempre fonte di incredibile ispirazione e frustrazione perchè vorrei preparare tutto e qualsiasi cosa tant'è vero che conservo e salvo come se non ci fosse un domani e per smaltire tutto ciò che ho in sosperso non credo mi basterà questa vita e con l'occasione ringrazio l'amica ROsaria Dodi per la preziosa ricetta .

Intanto mi sono assicurata e inserito qui la ricetta di queste golosissime castagnole preparate con la ricotta ed il limoncesllo e pochi altri semplici ingredienti , sono sicura che le adorerete quanto me, qui vanno a ruba mentre le rotolo nello zucchero e mi devo nacondere un piattino per poterle gustare con calma assaporandone tutto il gusto !



Ingredienti

  • 240 g di ricotta ben scolata ed asciutta
  • 60 g di zucchero
  • 140 g di farina 00
  • 1 uovo grande
  • 6 g di lievito per dolci
  • 1 pizzico di sale
  • 1 limone da grattugiare la buccia
  • 1 cucchiao di limoncello

Preparazione

Preparazione castagnole di ricotta al limoncello

  • In una ciotola versare la ricotta ben scolata ed asciutta e lo zucchero, lavorare con la spatola per rendere cremosa la ricotta , aggiungete l'uovo battuto, il limoncello e la scorza grattugiata del limone oppure l’aroma di limone e incorporare bene.
  • Aggiungere la farina poco a poco, mescolando energicamente, infine il lievito e il pizzico di sale. Dovete ottenere un composto denso e appiccicoso.
  • Spolverare il vostro piano di lavoro con della farina, con l’aiuto di un cucchiaio far cadere una noce d’impasto sul piano di lavoro e rotolate delicatamente poii con il palmo della mano, formare delle palline.
  • Friggere le castagnole in una pentola con molto olio perchè oossano rotolare e girare cuocendo n maniera omogenea con una temperatura di 170° in olio di arachidi ,poichè è quello con il miglior punto di fumo, sempre meglio avvalersi di un termometro da cucina , poi scolare le castagnole , far assorbre l'eccesso di unto su carta assorbente , poi rotolare ancora calde con zucchero semolato che tratterrrà la naturale umidità delle castagnole.
  • Come tutti i fritti andrebbero cotte e mangiate, ma si mantengono fregranti anche fredde ed a distanza di parecchie ore dalla cottura
  • castagnole-ricotta-e-limoncello-castagnole-ricotta-e-limoncello-castagnole-ricotta-e-limoncello-

    Ecco il risultato