Brioche al limone a lievitazione naturale - Ricetta - Il ricettario di Antonella Audino
parallax background

Brioche al limone a lievitazione naturale

Brioche al limone a lievitazione naturale


Di nuovo alle prese con un lievitato estremamente soffice, mollica filante, sapore freso ed estivo, una buonissima brioche al limone con succo nell’impasto e tante zeste di limone che deve essere freschissimo per poter sprigionare tutta la sua essenza.



Se non bastasse e siete per un gusto ancora più deciso ed un profumo ancora più inebriante, basterà aggiungere all’impasto un cucchiaino di pasta di limoni o marmellata di limoni di Siracusa I.G.P. Agrisicilia.

Un impasto a lievitazione naturale, ma anche no, perchè per accontentare proprio tutti questa volta c’è l’alternativa con i lievito di birra.



La ricetta è di un'amica di un gruppo di lievitati in cui bazzico , la signora Anna Cortiana che ringrazio.

Questa è una brioche che lascia il segno e vive nel ricordo, non è una ricetta qualsiasi e vi consiglio di provarla.

La mia interpretazione della brioche è con licoli,quindi tempi lunghi, ma soddisfazioni immense e durata super anche se è finita subito e non è stato possibile fare la prova della durata in morbidezza .

Non meno soffice e delicata la versione con lievito di birra quindi a voi la scelta

Il limone è l’essenza della sicilianità e come non provare una ricetta caratterizzata da questo incredibile aroma e gusto che adoro?



Ingredienti Brioche al limone

  • 120 g di licoli rinfrescato e maturo o 12 g di lievito di birra
  • 150 g di latte con licoli
  • 210 g per preparazione con l.d.b.
  • 150 g di zucchero
  • 5 g di sale
  • 500 g di farina w 340
  • 130 g di burro
  • 1 di uovo
  • 1 di tuorlo
  • 30 g di succo di limone filtrato
  • 1 limone solo zeste

Preparazione Brioche al limone

Impasto

  1. Sciogliere il licoli o il lievito di birra nel latte, aggiungere lo zucchero, nuovo intero ed i tuorlo e frullare con un mixer ad immersione
  2. Inserire nella ciotola della planetaria la farina e versare pian piano i liquidi con la spirale in movimento,fino a completo assorbimento aumentando man mano la velocità della spirale o della foglia.

    Regolatevi sull'uso dell'una o dell'altra secondo la vostra esperienza e comodità o semplicemente alternate secondo le circostanze.
  3. Con l'impasto ben incordato aggiungere il burro a pezzetti,il sale le zeste del limone, se 'avete pasta di limone o marmellata di limoniaggiungere un cucchiaio
  4. Arrotondare l'impasto in ciotola, inserire in un contenitore alto e stretto dove dovrà raddoppiare.

    E'preferibile preparare l'impasto la sera,se la brioche è a lievitazione naturale lasciare a 26° fino al raddoppio,generalmente impiegherà dieci ore circa.

    I tempi variano a seconda della forza del vostro licoli
  5. Anche con di lievito di birra è meglio impastare la sera e far maturare l'impasto nella notte in frigorifero a 4°
  6. L'indomani prelevare l'impasto con licoli,stendere sul piano di lavoro e formare secondo il vostro desiderio,io ho realizzato due danubio pezzando a 80 g.
  7. Con lievito di birra, dopo aver prelevato l'impasto dal frigo, far acclimatare,riportare ad una condizione di plasticità e formare come piace.
  8. far lievitare al raddoppio in entrambe le modalità poi infornare a 200° per circa 30 minuti , se tende a scurire, poggiare sopra un foglio di carta forno per non far asciugare pregiudicando la morbidezza.

Ecco il risultato