parallax background

Chiacchiere friabili e leggere al limoncello

Chiacchiere friabili e leggere al limoncello


Chiacchiere, frappe, cenci, crostoli, bugie, lattughe, tanti tanti nomi per ogni luogo d’italia, ma un comune determinatore …frittura, leggerezza, bolle, e friabilità per il dolce più noto del Carnevale e che segna l’arrivo di questa allegra e breve stagione dove si frigge di tutto e di più.

La tradizione del fritto a Carnevale ha una storia antica tra il sacro ed il profano e se in parte è legata alla macellazione del maiale a Febbraio e quindi alla preparazione dello strutto fresco con il quale anticamente si friggeva , un’altra tradizione lega l’uso, anche smodato della frittura, alle privazioni legate alla quaresima che arriva successivamente a questi giorni trasgressivi.

Ai nostri tempi non è rimasto che il ricordo di queste tradizioni come informazione in realtà il fritto piace ed è goloso e se nella quotidianità ci si fa degli scrupoli legati alla salute ed alla dieta nel periodo di Carnevale ci concediamo piacevolmente questi sgarri.

Non abbiamo ancora smaltito il panettone ed ecco che si affacciano nei banchi dei panifici, dei supermercati , delle pasticcerie questi leggerissimi e svolazzanti dolci che ci stuzzicano ed oggi vi propongo ricetta facile per le chiacchiere di carnevale

Difficilmente mi faccio tentare da questi acquisti perchè trovo le chiacchiere in vendita troppo spesse, troppo unte, troppo pesanti e quindi mi armo di pazienza e comincio con le mie.

La storia delle mie chiacchiere affonda le radici in anni ed anni di esperienza per cui dopo aver girovagato, nonostante la voglia di novità e tante ricette, torno sempre sui miei passi per delle chiacchiere leggerissime e gustose all’aroma di limoncello e con un leggero sentore di delicata vaniglia

Tra tante chiacchiere le mie hanno un ingrediente speciale che le rende particolarmente friabili e leggerissime, ovvero la frumina che dona quella leggerezza incredibile, prerogativa assoluta di questi dolci

Un impasto semplice da preparare con bimby o a mano senza alcuna difficoltà, ma è indispensabile, oltre la ricetta, la giusta manualità.

Le chiacchiere , come le cialde dei cannoli siciliani , perchè si presentino perfette hanno bisogno di tante bolle leggere e per ottenere questo risultato è indispensabile una sfoglia leggerissima e trasparente .L’impasto non deve essere solo steso, ma deve essere piegato, ripiegato e poi risteso tante volte a vari spessori per arrivare infine all’ultima sfoglia trasparente per avere poi in cottura questo risultattanto agognato e desiderato che decreta il successo delle nostre chiacchiere.

In ricetta tutte le spiegazioni per un’ottima riuscita delle nostre chiacchiere, ma non solo…



Ingredienti chiacchiere friabili e leggere al limoncello

  • 400 g di farina 00
  • 100 g di frumina Pan degli Angeli
  • 1 di uova intere
  • 1 di tuorlo
  • 50 g di zucchero
  • 80 g di vino bianco secco
  • 40 g di limoncello
  • 50 g d strutto
  • 5 g di sale
  • 1 di limone solo zeste
  • 1 bustina di vanillina
  • qb. di olio di arachidi per la frittura
  • zucchero a velo

Preparazione

Preparazione con bimby

  1. inserire tutte gli ingredienti nel boccale escluso il vino 2 min.vel spiga inserire a filo il vino e l'estratto di vaniglia 2 min vel spiga Prelevare l'impasto morbido dal boccale e rifinire il panetto, compattare e coprire con pellicola trasparente per mezz'ora.
  2. i>

    Preparazione in planetaria

  3. Inserire tutti gli ingredienti nella ciotola ed impastare con la foglia, a filo unire il vino quando l'impasto sarà semi incordato.
  4. Preparazione su spianatoia

  5. Nella spianatoia disporre a conca la farina ed inserire le uova,lo strutto e cominciamo a lavorare,poi man mano il limoncello e tutti gli altri ingredienti
  6. Formatura

  7. Dividere l'impasto in piccoli pezzetti i stendere con la sfogliatrice della pasta più volte ripiegando l'impasto e ripassando assottigliando man mano lo spessore fino ad arrivare allo spessore di 2 o 3 ,altrimenti stendere con il matterello fino ad ottenere un velo. Tra i 2 e 3 ci sarà una differenza in frittura, con il 3 otterrete delle chiacchiere leggermente più spesse con bolle grosse, con il 2 saranno sottilissime con tante bolle piccole.
  8. Ritagliare le chiacchiere ,formare e friggere in olio di arachidi a 180° pochissimi minuti, la frittura ottimale è in friggitrice che assicura una temperatura costante dell'olio, in padella che l'olio sia abbondante in modo da coprire le chiacchiere in frittura. Scolare su carta assorbente l'olio in eccesso quando saranno fredde cospargere di zucchero a velo, più sono sottili più bolle faranno...

Ecco il risultato