parallax background

Raviole e cartocci alla ricotta


Eccoci qua, ancora una volta nella mia Catania a fare colazione…chi mi segue e conosce le mie ricette siciliane sa quanto sono importanti le nostre colazioni sia dal punto di vista calorico che per le dimensioni !

Accanto al cornetto nazionale …iris, raviole fritte ed al forno, trecce con creme varie, cartocci fritti con creme o ricotta, brioche colossali, cassatelle, girelle, cannoli e chi più ne ha più ne metta…o ne mangi !

oggi però per noi saranno raviole fritte con la ricotta …raccomandazione indispensabile e quella di procurarvi la ricotta, quella giusta, perchè sarà questo ingrediente a fare la differenza e non pensate di acquistare la ricotta del banco frigo, giammai!

La ricotta …deve essere freschissima, ovina, saporita, cremosa quindi se non avete la materia prima rimandate…perchè la ricotta farà la differenza e noi siciliani con la ricotta non scherziamo!!!

Vi lascio la ricetta, la preparazione non è impegnativa tutt’altro, però oltre alla freschezza della ricotta bisognerà friggere in maniera perfetta …quindi sarebbe meglio usare la friggitrice con olio d’arachidi a 180° costante perchè i fritti non si devono assolutamente inzuppare ne verrebbe fuori qualcosa di nauseante e neanche bruciare o rimanere crudi dentro, basterà qualche attenzione ed anche in tegame potremo ottenere una frittura perfetta.

Quale migliore occasione del Carnevale per provare queste deliziose “raviole” se non siete siciliani? in questo periodo si frigge tutto e vengono rispolverate ricette tradizionali, tipiche o regionali, nel nostro caso le raviole non hanno una connotazione carnevalesca, ma certamente sono da provare in questo periodo che ci concediamo qualche sgarro in più e la frittura ci tenta più che mai.

Quindi buona frittura a tutti!



Ingredienti Raviole e cartocci alla ricotta

  • Impasto
  • 500 g di farina 0
  • 250 g di latte fresco
  • 140 g di acqua
  • 70 g di zucchero
  • 30 g di strutto
  • 9 g di sale
  • 10 g di lievito di birra fresco
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • Farcitura
  • 700 g di ricotta ovina setacciata ed asciutta
  • 150 g di zucchero
  • q.b. di zucchero semolato per spolvero

Preparazione

Impasto in planetaria

  1. Preparare un lievitino unendo in planetaria 250 g della farina , 250 cc di latte ed il lievito e far lievitare fino a che ci saranno in superficie delle bolle e sarà aumentato di volume. Ci vorranno circa 50 minuti
  2. Aggiungere tutta la farina restante , l'acqua e lo zucchero ed incordare con la foglia . Quando l'impasto sarà incordato e liscio inserire il sale ed il burro a fiocchetti , in ultimo la vaniglia ed incordare a formare un panetto lucido, sodo ed elastico
  3. Raccogliere l'impasto, arrotondare in ciotola, coprire con pellicola e far lievitare al raddoppio ci vorranno circa due ore a 26°
  4. Ribaltare l'impasto in spianatoia,,allargare con il matterello, non ci sarà bisogno di farina perchè l'impasto è morbido e cedevole e non appiccica. Coppare con un taglia pasta almeno di 12 cm, Porre al centro la ricotta chiudere e sigillare con i rebbi di una forchetta.
  5. Dopo aver formato tutte le raviole friggere in friggitrice a 180° o in una pentola alta con abbondante olio d'arachidi a 170° .Cercate di mantenere stabile la temperatura dell'olio con un termometro da cucina e cambiare l'olio se si sporca.
  6. Poggiare i dolci su carta assorbente ed ancora caldi rivoltarli snello zucchero semolato facendo ben aderire.
  7. Farcitura

  8. Far scolare la ricotta per parecchie ore , setacciare ed aggiungere lo zucchero mescolando bene,Questa preparazione andrà fartta qualche ora prima per consentire che lo zucchero si sciolga del tutto nella ricotta,

Ecco il risultato